Ti serve AIUTO? Contattaci al 0541/628200

Emilia Romagna


Profili professionali e accesso nel pubblico impiego: come cambiano alla luce dei nuovi Contratti nazionali di lavoro e dell’approccio per competenze (aula Emilia Romagna)

Marcello Serra

La tornata contrattuale che sta interessando i quattro comparti della Pubblica Amministrazione ha previsto la revisione del sistema di classificazione del personale, dalla quale consegue la necessità di progettare ed introdurre un nuovo sistema di profili professionali che abbia come focus le competenze.
In questo modo, i CCNL affermano un diverso approccio nella gestione del personale, non più basato su mansioni e requisiti professionali, ma incentrato sul concetto di competenze, intese come l’insieme delle conoscenze, capacità e attitudini che il personale deve possedere per svolgere le attività assegnate al profilo professionale.
Conoscere le competenze di cui ogni Amministrazione necessita significa poter definire con efficacia quali competenze ricercare e, quindi, che tipo di strumenti selettivi introdurre, per evitare di continuare a scegliere le persone solo in base alle conoscenze tecniche, ma non solo;
l’introduzione di un modello di competenze facilita i processi di valutazione della performance individuale che, oltre a prevedere la valutazione dei risultati raggiunti rispetto agli obiettivi assegnati, richiede la valutazione proprio di quei comportamenti organizzativi espressione delle competenze richieste al personale.
Partendo da queste premesse il corso fornisce ai partecipanti una serie di conoscenze, metodologie e strumenti per attuare le previsioni dei CCNL rivedendo in modo mirato il proprio sistema professionale e fornendo, al contempo, esempi e modelli di riferimento.
Inoltre, il corso illustra le modalità di selezione del personale pubblico incentrati sulla valutazione delle competenze, con particolare riferimento alle soft skill, anche attraverso la presentazione di casi di successo.